Il Decreto del Presidente della Repubblica n. 149/2018 apporta modifiche al precedente Decreto presidenziale del 7 settembre 2010, n. 178, in materia di registro pubblico delle opposizioni, relativamente all'impiego della posta cartacea.

A seguito di tali modifiche, dall’entrata in vigore del regolamento (3 febbraio p.v.), è stata estesa la possibilità di iscriversi al registro delle opposizioni (attivato nel 2010) anche a coloro che non desiderano ricevere comunicazioni commerciali cartacee, non limitando più la propria funzione al marketing telefonico ma bensì anche al marketing effettuato con l'utilizzo della posta cartacea.

Per cui, chi ne volesse fruire può richiedere l’inserimento del proprio indirizzo nella lista dei recapiti inutilizzabili per scopi commerciali, al contrario, senza l'iscrizione al registro delle opposizioni, qualsiasi indirizzo presente negli elenchi pubblici potrà essere utilizzato senza il preventivo consenso.

Il decreto termina sottolineando che sarà possibile effettuare vendite o promozioni commerciali tramite posta cartacea “solo decorso il termine di novanta giorni dalla data di entrata in vigore delle disposizioni di cui al presente decreto”, quindi non prima del 6 maggio 2019.