La Commissione Eu ha rilevato che, dall’entrata in vigore del GDPR ad oggi, sono stati presentati circa 100 mila reclami da parte dei cittadini europei riguardanti violazioni della privacy.

Questo, secondo i commissari europei Frans Timmermans, Andrus Ansip e Vera Jourova, è indicativo dell’effetto positivo che il GDPR ha avuto, rendendo soprattutto "i cittadini più consapevoli dell'importanza della protezione dei dati e dei loro diritti, che stanno ora esercitando".

I reclami avanzati hanno ad oggetto soprattutto attività di telemarketing, mail promozionali e videosorveglianza e ad oggi hanno portato all’erogazione di tre multe.