Secondo quanto reso noto qualche giorno fa dal sito 9to5mac.com, sarebbe possibile origliare qualsiasi utente Apple che abbia aggiornato il proprio dispositivo con la versione 12.1 del sistema operativo mobile IOS tramite FaceTime, l’app per videochiamate della Apple.

Nello specifico il bug permetteva di poter accedere al microfono di qualsiasi dispositivo Apple aggiornato, tramite l’opzione della chiamata di gruppo su Facetime. Premendo il pulsante “aggiungi persona” ed inserendo il proprio numero di telefono, se il destinatario non rispondeva, veniva attivato il microfono del dispositivo chiamato all’insaputa del malcapitato. Nel caso in cui invece il ricevente avesse rifiutato la chiamata, si sarebbe addirittura attivata la fotocamera rendendo accessibile al chiamante, oltre al microfono, anche la telecamera del destinatario.

Apple, una volta venuto a conoscenza del problema, ha affermato “di aver identificato una correzione che sarà rilasciato con un update del software in settimana” e nel frattempo ha disabilitato l’opzione delle videochiamate di gruppo.