Facebook si trova ancora una volta al centro della cronaca, questa volta la notizia arriva dal New York Times. A quanto riportato, l’accusa è quella di aver stretto degli accordi con alcune tra le più importanti società tecnologiche, compresi due produttori di smartphone e altri device, e di aver consegnato a queste informazioni personali di milioni di utenti del social media.

Risulta che Facebook abbia abbandonato tali pratiche solo negli ultimi due anni, dopo gli scandali che hanno interessato la società (in primis Cambridge Analytica su cui sta indagando la divisione frodi del dipartimento di Giustizia Usa), inoltre, sempre secondo quanto pubblicato dal NYT, la Federal Trade Commission (Ftc), che si sta occupando del caso, starebbe valutando una multa miliardaria per la violazione della privacy da notificare a Facebook: "Stiamo cooperando con le indagini e prendiamo queste inchieste molto sul serio", ha dichiarato un portavoce di Facebook.